Talames

Non si può continuare Archeoricette senza finalmente usare del pomodoro!
Quella meraviglia polposa e in alcuni casi acidula e piacevolmente sbrodolante. E per farlo ci trasferiamo in Mesoamerica. Gli Aztechi lo chiamarono xitomatl, Per realizzare la ricetta proposta questa sera utilizzeremo anche il mais, altro alimento tipico di questa zona. Il mais veniva consumato in piccole pannocchie tenere (xilatl in lingua Nahuatl), in pannocchie mature (elotl ), in chicchi bolliti, scoppiati o macinati. Prima di essere macinati con un pestello sui metates (macine di pietra), i chicchi erano ammorbiditi nell’acqua di calce (nixtamal ).
Con la semola cotta al vapore in una foglia di mais venivano preparati i tamales:

Si taglia un petto di pollo a piccoli pezzi, si sbucciano e si tritano le cipolle e l’aglio.
Si sbollentano e pelano i pomodori (evviva!), e si schiaccia la polpa.
Si passa poi ai peperoni (di cui abbiamo già parlato) che vanno puliti e tagliati.
Per la ricetta ci serve del formaggio (gusto forte).
Si fa rinvenire rinvenire le cipolle e l’aglio per 2 minuti nell’olio caldo, si aggiungono i pezzi di pollo e si fa cuocere per 3 minuti a fuoco medio, mescolando.
Sale, pepe, si uniscono la salasa di pomodoro e i peperoni. Si termina la cottura per 5 minuti a fuoco vivo, fino al completo assorbimento del sugo di cottura.
Dopo aver preparato il ripieno, si passa alla pasta, che deve risultare omogenea e densa. In un pezzo di carta pergamenata si ritagliano 8 rettangoli di 30×20 cm di lato e 8 strisce di 20 x4 cm, si piegano i rettangoli in due e si cerca di dare loro la forma di una barca; si legano le estremità con le strisce piegate e si distribuisce la pasta e la farcitura guarnendo con fette di formaggio
Si chiude il tutto con uno spago e lo si sottopone a una cuttura a vapore.

Curiosità: l’origine dei Tamales risale probabilmente ad un periodo compreso tra l’8000 e il 5000 a.C, quindi antichissimo e soprattutto pratico. Era una sorta di razione utilizzata per gli spostamenti.

images (2)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...