“uscite o spiriti degli antenati”

“Manes exite paterni” «uscite o spiriti degli antenati» .  Proprio in questi giorni (9, 11,13) di maggio, nell’antica Roma, come culto domestico, si celebravano i Lemuria. Ce lo testimonia anche Ovidio nei fasti. Un rito semplice: il pater familias percorreva la casa durante la notte e per nove volte gettava dietro di sé un’offerta di fave nere recitando la formula “manes exite paterni”. Non era un rito con accezione negativa!

Ingredienti: fave nere lessate, olio d’oliva di ottima qualità, aceto (ma se preferite limone), erbe aromatiche fresche, uno spicchio d’aglio, sale, peperoncino.

Le fave nere si trovano più facilmente essiccate e vanno tenute a bagno per 24 ore circa; andranno lessate senza sale o pepe. La cottura è molto lunga.  Schiacciare lo spicchio d’aglio per farne uscire l’aroma, e lo si mette insieme all’olio, all’aceto (se preferite il limone), al peperoncino, al sale e alle erbe aromatiche in un contenitore con coperchio. Versare le fave e mescolare. Le dosi sono a gusto, ma per un sapore antico, l’aceto  deve sentirsi. Mettere in frigo per qualche ora prima di mettere a tavola.

2giugno11 (10)-fb

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...