Palline mielose

Gli abitanti dell’antico Egitto mangiavano spesso e volentieri degli alimenti senza sottoporli a cottura. Di solito erano vegetali e alimenti singoli. Nulla mi vieta di pensare, però , che alcuni ingredienti ritrovati su un ostrakon (frammenti o pezzi di coccio o di pietra calcarea che veniva usato per incidervi o scrivervi brevi note, appunti o addirittura contratti veri e propri o ricevute di pagamento) nei pressi di Deir el Medina , anziché essere una mera e semplice lista, rappresentassero l’elenco per preparare una prelibatezza da consumare cruda: datteri, cannella cardamomo noci, mandorle e miele.

Provo a realizzare una ricetta con questi ingredienti:
mescolare i datteri tritati con un po’ di acqua. Aggiungere la cannella e un cucchiaino di semi di cardamono tritati.
Aggiungere le noci finemente tritate e formare con questo impasto delle palline.
Mettere a scaldare il miele e versarlo sopra le palline. Guarnire con le mandorle tritate.
Che ne dite?
Filologicamente accettabile? Ma chiamate un dentista!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...