La manna

“La casa d’Israele la chiamò manna. Era simile al seme del coriandolo e bianca; aveva il sapore di una focaccia con miele.” (Esodo 16, 31) La storia la conosciamo. Il popolo di Israele in marcia nel deserto termina le provviste e Dio, ascoltando le lamentele , al mattino fa trovare la manna e “Al tramonto mangerete…

Il pane come manufatto archeologico

Anche se il pane non è mai stato considerato alla stregua di altri manufatti, nonostante ne siano stati ritrovati innumerevoli esemplari nei siti indagati archeologicamente, esiste qualche sporadica informazione e annotazione della presenza di tale alimento sin dagli albori della ricerca archeologica sistematica. Alcuni archeologi europei come Keller (1866 ritrovamenti in un Villaggio Neolitico in…

Archeologo da cantiere?

Ripubblico l’intervista che segue, realizzata qualche mese fa dal giornalista Nico Ivaldi e uscita sul mensile  PiemonteMese . Penso che oggi, nel senso di data odierna in cui scrivo, e dopo una serie di inutili fastidi,  più che mai confermo parola per parola, forse alcuni argomenti li avrei approfonditi ma non era la sede. Ad…

Piramidi, ancora piramidi 

È un momento in cui, vuoi una bufala, vuoi una ricerca condotta con tecnologia nuova, le piramidi d’Egitto, sono per l’ennesima volta al centro dell’attenzione. Bene! Mah! Boh! Forse sì o forse no. Il dibattito che si è aperto, soprattutto sulla vicenda “rilevate nuove stanze che emanano calore” la trovo strucchevole. “Eccolo lì” penserete voi…

Gli stemmi mammalucchi “mancati” di Gerusalemme

Uno degli scopi del mio ultimo viaggio a Gerusalemme era di realizzare un reportage fotografico sugli stemmi mamelucchi, presenti su alcuni palazzi della Old City di Gerusalemme. Munito della mia reflex e  di una macchina compatta, mentre giravo per completare l’indagine sull’Ultima Cena, cercavo, soprattutto in alcune zone, di scorgere questi stemmi. Non avevo grosse…

San Tarcisio occupa San Clemente di GU

Recentemente sono stato a Roma a presentare il libro “Gerusalemme: L’Ultima Cena”. Una toccata e fuga che mi ha permesso tra presentazione e acluni appuntamenti per il Centro Studi petrie di girovagare lo stesso nelle zone in cui torno sempre volentieri, ad esempio la zona delle catacombe. Ci sono diversi percorsi per arrivarci, compresa una…